Lorenzo Aiello è un maestro pizzaiolo nato a Palermo nel 1973, con alle spalle ventisette anni trascorsi al servizio della pizza, attualmente lavora presso il Circolo Ufficiali di Palermo con la mansione di capo servizio in pizzeria; ha una bellissima famiglia: una moglie che ama, una figlia femmina e un figlio maschio che segue le sue orme nel campo lavorativo.

La passione di Lorenzo per la pizza è figlia di una vera e propria vocazione verso l’arte bianca. Il suo primo incontro con la farina però non avviene in una pizzeria, a soli nove anni infatti, inizia a lavorare nella pasticceria di Costantino Capitano, è qui che ha lavora per la prima volta con la farina con cui sperimenta i suoi primi impasti, che gli serviranno come formazione base per i suoi successivi lavori, che saranno tutti in pizzeria.

Nel corso della sua onorata carriera Lorenzo passa per ben dodici pizzerie, in ognuna delle quali apprende qualcosa di nuovo, che insieme a vari master professionalizzanti a cui ha partecipato, lo renderanno il professionista affermato che è oggi. Un professionista che sa far innamorare i propri clienti della sua pizza, preparata esclusivamente con ingredienti di qualità, genuini e locali, per valorizzare il proprio territorio, da molti trascurato.

I maestri a cui si ispira sono il suo primo datore di lavoro, Costantino Capitano, ed Edoardo Salmeri, entrambi lo hanno accompagnato lungo il suo percorso formativo, stimolandolo e incoraggiandolo a sfruttare il suo enorme potenziale.

Lorenzo pensa ai loro insegnamenti, ogni volta che ha difficoltà nel lavoro, dovute soprattutto ai lunghi tempi trascorsi in pizzeria ed inevitabilmente sottratti alla famiglia, oppure al nervosismo causato dalla fretta dei clienti nell’avere la loro pizza, i quali non comprendono che per avere una pizza fatta bene, c’è bisogno di cura e attenzione in ogni fase di preparazione, e che avere ingredienti sempre freschi comporta maggior tempo d’attesa; difficoltà che Lorenzo supera con il sorriso stampato sulla faccia.

Lorenzo ama confrontarsi con gli altri pizzaioli, partecipa quindi a molti concorsi portando a casa vari premi: nel 2011 vince il primo premio al campionato regionale dello street food realizzando il suo “sfincione paesano”, nel 2012 vince il primo premio al campionato regionale di pizza tonda, nel 2013 vince il premio per la pizza tonda in due campionati, uno nazionale e uno internazionale.

Premi che certificano l’ottimo lavoro svolto da Lorenzo durante gli anni.

Lorenzo non ha solo un grande talento, ha anche un grande cuore, spesso organizza, in collaborazione con i pizzaioli della Federazione Italiana Pizzaioli, eventi di beneficenza in favore dei bambini meno fortunati, per portare un sorriso sulla bocca di tutti i bambini.

Oltre a trasmettere felicità, Lorenzo, ama anche trasmettere le proprie conoscenze professionali agli aspiranti pizzaioli, gli capita spesso di insegnare ai più giovani, sia in corsi organizzati essendo lui istruttore pizzaiolo autorizzato, sia in pizzeria durante l’orario di lavoro ai nuovi pizzaioli; durante i suoi insegnamenti Lorenzo cerca di trasmettere anche la sua passione, consigliando di fare tanta esperienza pratica, e di non smettere mai di aggiornarsi, perché in questo mestiere come nella vita non si finisce mai d’imparare